Descrizione Progetto

Se c’è uno stato pionieristico nel campo della democrazia deliberativa, questo è senz’altro il Belgio. Ma non solo. Francia, Regno Unito e….

Comunità germanofona del Belgio (Ostbelgien)

Sono stati istituiti dal Parlamento regionale due organi permanenti composti da cittadini sorteggiati, che affiancano lo stesso Parlamento regionale:

  • Consiglio cittadino: composto da 24 persone che sono già state membri di Assemblee cittadine (l’altro organo). Ogni 6 mesi si ha un rinnovo per sorteggio di un terzo dei membri, quindi 8 cittadini. Pertanto, il Consiglio cambia totalmente composizione ogni 18 mesi. I suoi compiti sono essenzialmente tre: 1) agenda setting – ovvero esplicitare al Parlamento regionale quali sono le priorità per la Regione per i 18 mesi a venire, 2) consigliare al Parlamento di creare per alcune o tutte le priorità un’Assemblea cittadina che deliberi a riguardo, 3) follow up delle Assemblee – cioè fare un’analisi di se e come le raccomandazioni delle Assemblee sono state accolte ed attuate dal Parlamento regionale
  • Assemblee cittadine: composte ciascuna da un numero di cittadini compreso tra 25 e 50. Durano in carica 3 mesi e il loro compito è di discutere e deliberare sul tema loro assegnato da Consiglio e Parlamento ed elaborare raccomandazioni e proposte indirizzate al Parlamento stesso. Ogni volta che questo respinge una raccomandazione proveniente da una Assemblea, deve esplicitarne chiaramente il perché.

Regione germanofona del Belgio (Ostbelgien)

Sono stati istituiti dal Parlamento regionale due organi permanenti composti da cittadini sorteggiati, che affiancano lo stesso Parlamento regionale:

  • Consiglio cittadino: composto da 24 persone che sono già state membri di Assemblee cittadine (l’altro organo). Ogni 6 mesi si ha un rinnovo per sorteggio di un terzo dei membri, quindi 8 cittadini. Pertanto, il Consiglio cambia totalmente composizione ogni 18 mesi. I suoi compiti sono essenzialmente tre: 1) agenda setting – ovvero esplicitare al Parlamento regionale quali sono le priorità per la Regione per i 18 mesi a venire, 2) consigliare al Parlamento di creare per alcune o tutte le priorità un’Assemblea cittadina che deliberi a riguardo, 3) follow up delle Assemblee – cioè fare un’analisi di se e come le raccomandazioni delle Assemblee sono state accolte ed attuate dal Parlamento regionale
  • Assemblee cittadine: composte ciascuna da un numero di cittadini compreso tra 25 e 50. Durano in carica 3 mesi e il loro compito è di discutere e deliberare sul tema loro assegnato da Consiglio e Parlamento ed elaborare raccomandazioni e proposte indirizzate al Parlamento stesso. Ogni volta che questo respinge una raccomandazione proveniente da una Assemblea, deve esplicitarne chiaramente il perché.

Regione di Bruxelles

Sono state istituite dal Parlamento regionale delle “commissioni deliberative” ciascuna composta da 15 parlamentari e 45 cittadini estratti a sorte. Una volta all’anno, per ciascuna commissione parlamentare esistente potrà essere creata una commissione deliberativa. 1000 cittadini possono proporre su quale macro-tema debba essere creata ogni singola commissione deliberativa. Ciascuna commissione lavora per quattro giorni, durante i quali cittadini e parlamentari si confrontano tra loro e con esperti e stakeholder.

Seguono le deliberazioni finali e le votazioni sulle proposte elaborate. I parlamentari che si astengono o votano contro quelle proposte che hanno raggiunto la maggioranza assoluta dei voti favorevoli dei 45 cittadini estratti a sorte devono pubblicamente motivare e spiegare la loro scelta. Tutte le proposte approvate invece dalla maggioranza dei 45 cittadini e dei 15 parlamentari sono incorporate in un report e presentate alla rispettiva commissione parlamentare. Entro 6 mesi, questa deve produrre un documento in cui mette nero su bianco come intende procedere con le proposte pervenute.

Regione di Bruxelles

Sono state istituite dal Parlamento regionale delle “commissioni deliberative” ciascuna composta da 15 parlamentari e 45 cittadini estratti a sorte. Una volta all’anno, per ciascuna commissione parlamentare esistente potrà essere creata una commissione deliberativa. 1000 cittadini possono proporre su quale macro-tema debba essere creata ogni singola commissione deliberativa. Ciascuna commissione lavora per quattro giorni, durante i quali cittadini e parlamentari si confrontano tra loro e con esperti e stakeholder.

Seguono le deliberazioni finali e le votazioni sulle proposte elaborate. I parlamentari che si astengono o votano contro quelle proposte che hanno raggiunto la maggioranza assoluta dei voti favorevoli dei 45 cittadini estratti a sorte devono pubblicamente motivare e spiegare la loro scelta. Tutte le proposte approvate invece dalla maggioranza dei 45 cittadini e dei 15 parlamentari sono incorporate in un report e presentate alla rispettiva commissione parlamentare. Entro 6 mesi, questa deve produrre un documento in cui mette nero su bianco come intende procedere con le proposte pervenute.

Parigi

Il Consiglio comunale della capitale francese ha istituito due organi permanenti composti da cittadini sorteggiati, che affiancano lo stesso Consiglio:

  • Assemblea dei Cittadini: composta da 100 persone con più di 16 anni, non necessariamente cittadini francesi ma residenti a Parigi. Il mandato dell’Assemblea dura un anno, al termine del quale vengono rinnovati i suoi membri. Sono previsti incontri regolari in sottogruppi di lavoro e minimo due incontri all’anno in plenaria. I suoi compiti sono essenzialmente tre: 1) scegliere il tema del Budget partecipativo di Parigi, 2) scegliere il tema da far affrontare all’altro organo, la Giuria dei Cittadini, e valutare le sue raccomandazioni, 3) supervisionare le attività del Consiglio municipale, interrogare i suoi membri e presentargli le proposte della Giuria dei Cittadini – alle quali il Consiglio ha il dovere di rispondere in forma scritta sul momento e dopo un anno
  • Giuria dei Cittadini: composta da 17 cittadini sorteggiati. Dura in carica tre mesi ed ha il compito di discutere e deliberare sul tema assegnatole dalla Assemblea dei Cittadini ed elaborare raccomandazioni e proposte indirizzate a questa. 

Newham (borgo di Londra)

Dopo aver realizzato due Assemblee dei Cittadini su due differenti tematiche tra il 2019 e il 2021, il Consiglio comunale di Newham ha deciso di istituire una Assemblea dei Cittadini permanente composta da 50 cittadini sorteggiati così suddivisi: 25 cittadini che hanno già fatto parte dell’Assemblea precedente e 25 nuovi cittadini, sorteggiati per la prima volta.

L’Assemblea dei Cittadini permanente affronterà di volta in volta un tema deciso da tutti i residenti attraverso un voto sul sito del borgo

Lisbona

Il sindaco di Lisbona Carlos Moedas aveva promesso durante la campagna elettorale del 2021 di realizzare una Assemblea dei Cittadini permanente, e così ha fatto.

Il “Consiglio dei Cittadini” riunirà 50 cittadini di età superiore a 16 anni che risiedono, studiano o lavorano a Lisbona, scelti con un campionamento casuale (ma da liste di iscrizione – nota negativa) in modo da rappresentare la società della capitale portoghese per età, genere, quartiere, situazione professionale e titolo di studio.
Il Consiglio dei Cittadini si riunirà almeno una volta l’anno, per un intero fine settimana, ed affronterà ogni volta un tema specifico di importanza per la città, scelto dalla Giunta comunale. E proprio alla Giunta comunale verranno consegnate le raccomandazioni prodotte dal Consiglio, alle quali la Giunta e il sindaco dovranno dare seguito, comunicando le proprie decisioni a riguardo.

Aquisgrana (Germania)

Nel marzo 2022 la città di Aquisgrana (Aachen in tedesco) ha introdotto una Assemblea dei Cittadini permanente composta da 56 cittadini sorteggiati dal registro dei residenti. 

L’Assemblea dei Cittadini permanente affronterà di volta in volta un tema diverso. Per ogni Assemblea ci sarà un rinnovo dei 56 membri. Il tema dell’Assemblea potrà essere proposto dai cittadini, dai gruppi consiliari, dall’amministrazione e da un’Assemblea precedente.

Tra le proposte, il tema definitivo della nuova Assemblea verrà stabilito dal Forum dei Cittadini: un organo ibrido composto da 10 consiglieri, 7 cittadini e 2 funzionari. 

Il rapporto del 2021 dell’OCSE “Otto modi per istituzionalizzare la democrazia deliberativa” con schede di approfondimento su: Austria, Belgio, Canada, Colombia, Francia, USA

Proposte

In alcuni Paesi sono state avanzate proposte per istituire una seconda Camera del Parlamento composta da cittadini estratti a sorte.

Proposte

In alcuni Paesi sono state avanzate proposte per istituire una seconda Camera del Parlamento composta da cittadini estratti a sorte.

Per domande, proposte, collaborazioni…

Contattaci!