“Bulzi Futura” è un progetto di ricerca dell’Università di Sassari partito nella primavera 2022 nel Comune di Bulzi (SS): la prima Assemblea dei Cittadini d’Italia!

Il progetto di un’Assemblea di Cittadini e Cittadine per decidere il futuro di Bulzi e dell’Anglona nasce con l’obiettivo di far produrre al campione di cittadini che comporrà l’Assemblea un verdetto di cui tutte le forze politiche in campo dovranno tenere conto, in vista delle elezioni amministrative dell’autunno 2021. Un verdetto che riguarderebbe le grandi priorità per Bulzi e per l’Anglona in un periodo di tempo medio-lungo, strategico, quello necessario per dare un futuro stabile ad una piccola comunità come quella bulzese.

Il progetto è un’iniziativa di ricerca scientifica tendente a verificare se e a quali condizioni le Assemblee di Cittadini e Cittadine possono trovare applicazione nella prassi politico-amministrativa degli enti locali e a quali effetti possono condurre in termini sociali, economici, politici, di governance.

La Pro Loco di Bulzi, promotrice del progetto, sarà affiancata e supportata nei lavori dall’Associazione Civica del dottor Stefano Sotgiu – membro del Comitato Scientifico di Oderal – attraverso il suo progetto EuPuru!, finanziato dalla Fondazione di Sardegna, e da Oderal.

“Bulzi Futura” è un progetto di ricerca dell’Università di Sassari partito nella primavera 2022 nel Comune di Bulzi (SS): la prima Assemblea dei Cittadini d’Italia!

Il progetto “Bulzi Futura” di un’Assemblea di Cittadini e Cittadine per decidere il futuro del piccolo Comune nasce con l’obiettivo di far produrre al campione di cittadini che compone l’Assemblea un pacchetto di raccomandazioni, idee e proposte che riguardano le grandi priorità per Bulzi e per l’Anglona in un periodo di tempo medio-lungo, strategico, quello necessario per dare un futuro stabile ad una piccola comunità come quella bulzese. Il tema dell’Assemblea è infatti proprio quello di “come rilanciare un piccolo borgo dell’entroterra?”, ovvero “quale rigenerazione culturale, sociale ed economica mettere in atto per prevenire il rischio di spopolamento e abbandono del borgo?”.

12 cittadini e cittadine demograficamente rappresentativi della piccola comunità lavoreranno lungo 6 incontri, affiancati da esperti qualificati e testimoni della vita pubblica del Comune. 6 uomini e 6 donne, 4 per classe d’età, il più giovane di 13 anni e la più anziana di 77, più un posto (donna) per non residenti stranieri (coppia tedesca).

Il progetto è un’iniziativa di ricerca scientifica tendente a verificare se e a quali condizioni le Assemblee di Cittadini e Cittadine possono trovare applicazione nella prassi politico-amministrativa degli enti locali e a quali effetti possono condurre in termini sociali, economici, politici, di governance.

La Pro Loco di Bulzi, promotrice del progetto, sarà affiancata e supportata nei lavori dall’Associazione Civica del dottor Stefano Sotgiu attraverso il suo progetto EuPuru!, finanziato dalla Fondazione di Sardegna, e da Prossima Democrazia – Laboratori Deliberativi.

Sulla stampa…

Cittadini in prima linea per lo sviluppo del Paese, Mauro Tedde – La Nuova Sardegna, 15 aprile 2022

Bulzi Futura, un progetto contro lo spopolamento, Mauro Tedde – La Nuova Sardegna, 15 dicembre 2021

La prima giornata di lavori dell’Assemblea dei Cittadini – Sabato 21 maggio 2022

Evento di lancio – Sabato 23 aprile 2022

Per domande, proposte, collaborazioni…

Contattaci!